Come organizzare i pacchi per il trasloco

Come organizzare i pacchi per il trasloco

Quando si sta per effettuare un trasloco è fondamentale organizzare i pacchi in cui riporre tutti i propri oggetti, avendo a disposizione alcuni oggetti, quali scatoloni in cartone, scotch marrone spesso, plastica con bolle, cellofan, forbici.

Per prima cosa si devono mettere vestiti ed accessori in scatoloni di cartone, chiusi bene con lo scotch marrone, in particolare in estate si devono imballare i vestiti invernali, coperte, piumoni, in inverno quelli estivi, si deve lasciare fuori a disposizione solo l’occorrente per i giorni del trasloco.Come organizzare i pacchi per il trasloco

Con lampade ed altri oggetti fragili, così come con le posate, piatti, bicchieri si può usare la plastica a bolle, mentre per i divani, se smontabili, è utile avvolgere le parti nel cellofan bianco, cui unire con lo scotch delle bustine contenenti viti e bulloni che tengono unite le parti dell’oggetto di arredo.

E’ importante poi radunare tutti i pacchi per il trasloco in un’unica stanza, in modo da facilitare il lavoro dei traslocatori, magari vicino alla porta può essere utile tenere alcuni scatoloni, oppure addirittura mezz’ora prima dell’arrivo degli addetti si potrebbero portare giù in strada vicino al cancello.

Per organizzare i pacchi per il trasloco è bene distinguere tra libri, da mettere dl più grande al più piccolo dal basso verso l’alto, bottiglie, da avvolgere nella carta di giornale, e mettere in piedi lasciando lo scatolone aperto, vestiti e calzini devono fare da riempitivi per proteggere gli oggetti fragili, che vanno imballati con il pluriball e la carta di giornale.

Piatti e stoviglie, se di porcellana oppure di argento, vanno imballati uno ad uno con particolare cura ed attenzione, mettendoli in mezzo a vestiti e panni come lenzuola, morbidi che proteggono ed attutiscono gli urti.

Una volta che i pacchi per il trasloco sono pronti, è bene etichettarli ciascuno con l’indicazione del contenuto e la destinazione finale, in modo da facilitare ulteriormente il lavoro degli addetti al trasloco e per evitare di perdere qualcosa per strada o di lasciarlo nella vecchia abitazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *