traslocare l'acquario

Come traslocare l’acquario in poche e semplici mosse?

traslocare l'acquario

Per chi possiede un acquario, l’idea di abbandonarlo nella vecchia abitazione e di non trasferirlo nella nuova dove si andrà a stare è inconcepibile, si lascerebbero molti animali e piante morire in poco tempo! Per traslocare un acquario, oltre ai soliti accorgimenti, sarà necessario seguire altre accortezze importanti: avere un buon contratto con una compagnia telefonica per riuscire ad effettuare tutte le chiamate necessarie al fine di avere un buon riscontro tra gli amici per essere aiutati, mettere d’accordo nell’operazione almeno sei amici in ottima forma fisica e prestanza, possedere 10 taniche da 15 litri ciascuna, oppure pentole, buste di plastica, bottiglie, tenere con sé stracci e straccetti vari, mettere da parte un frigorifero da campeggio oppure uno scatolone di polistirolo, avere alcuni sacchi da immondizia extralarge, avere una gru a disposizione.

Per traslocare un acquario si deve anzitutto mettere l’acqua nei vari contenitori, fino a lasciarne tre centimetri nell’acquario, per preservare la vita dei pesci che non si riescono ad acciuffare e delle piante presenti, trasferire i pesci dentro una bottiglia che abbia parte dell’acqua dell’acquario, togliere eventuali rami di legno e conservarli in contenitori, spegnere il riscaldatore e la pompa, ricoprire l’acquario con le buste dell’immondizia, in modo che l’umidità si preservi, spostare l’acquario sopra un pancale, metterci una coperta sopra ed un altro pancale sopra la coperta, che serve a tenere le staffe della gru distanti dai vetri che altrimenti si distruggerebbero, far caricare l’acquario dalla gru che lo porta nella nuova destinazione, ricostruire il tutto, mettendo i pesci, i rami di legno, l’acqua, e finalmente si è riusciti a traslocare un acquario! Sicuramente in questo modo sia le piante che i pesci hanno subito il minimo stress e si può approfittare per potare un po’ le piante e per trovare una posizione che dia loro evidenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *