traslocare a New York

I 10 consigli per traslocare a New York

Se per caso vi trovaste nella condizione di dover traslocare a New York, è utile seguire alcuni consigli che di seguito vi daremo.

Karen Money, Manager di Misterdemenagement.com, suggerisce di organizzarsi pianificando il trasloco internazionale almeno due-tre mesi prima, scegliendo il vettore senza basarsi su differenti preventivi, dato che, in un caso del genere, non sarà possibile sicuramente ragionare in termini di risparmio, dal momento che saranno la qualità e la sicurezza a farla da padrone, in un contesto del genere.traslocare a New York

Il primo passo da compiere è quello di far effettuare un sopralluogo ad un tecnico che dovrà calcolare il volume e scegliere i mobili e gli oggetti da trasportare; è consigliabile in tal senso non portare kit difficili da rimontare ed oggetti di scarso valore.

Altro consiglio utile è quello di ricordare al tecnico di controllare gli oggetti che dovranno avere un imballaggio speciale in casse di legno perchè “fragili”.

Nel preventivo da approvare è auspicabile che sia incluso tutto, le tasse, le spese doganali, l’assicurazione; il traslocatore che porterà i vostri beni a New York si deve fare carico dell’imballaggio e delle forniture utilizzate (scotch, cartoni a tripla scanalatura e casse).

Il traslocatore deve essere in grado di svolgere tutte le operazioni necessarie per gli Stati Uniti, in cui entrano in gioco altre due figure: spedizioniere e corrispondente all’estero; conoscere le particolarità locali del Paese di destinazione; farsi carico di tutte le formalità doganali, che negli USA sono davvero molte.

Se ci si affida ad un esperto avvezzo ad effettuare traslochi internazionali non si commetterà mai un errore. La certificazione FAIM (FIDI Accredited International Movers) rilasciata dalla FIDI (Federazione Internazionale dei Traslocatori Internazionali) garantisce la competenza tecnica e la serietà del traslocatore.

E’ consigliabile effettuare il trasloco a New York via nave anzichè in aereo, cosa che farebbe lievitare di molto i costi ed allungherebbe le tempistiche già piuttosto lunghe, i tempi di inoltro infatti per un trasloco negli Stati Uniti sono di quattro settimane circa.

Riguardo il prezzo, un trasloco per via marittima di 30 metri cubi di mobili e di effetti personali (ossia un appartamento di 3/4 vani) costa circa 7000 euro per New York.

Infine, un ultimo consiglio per traslocare a New York è quello di scegliere periodi al di fuori dell’ “alta stagione” dei traslochi, ossia fine anno e d’estate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *