Assicurazione sulla casa

Trasloco in vista? Cosa sapere sull’assicurazione sulla casa

Se stai pianificando un trasloco e sei già in procinto di traslocare, è giunta l’ora di soffermarti suuno dei tanti aspetti da affrontare quando ci si trasferisce in una nuova abitazione: l’assicurazione sulla casa. Vediamo cosa c’è da sapere.

In base all’articolo 1882 del Codice Civile, si intende per assicurazione sulla casa il pagamento di un premio a seguito del danno subìto dal proprietario o da terzi, che sia un incendio, un furto, una lesione riportata nell’abitazione, stabilito con una tabella di gravità dei danni.Assicurazione sulla casa

Si tratta di una polizza globale, dato che l’assicurazione sulla casa comprende sia l’incendio che le responsabilità civili.

L’assicurazione sulla casa del condominio prevede di stipulare un contratto che protegga chi detiene diversi appartamenti, la responsabilità civile e la responsabilità degli amministratori di condominio.

Se in un immobile esiste sia un’assicurazione sulla casa privata che condominiale, ambedue dovranno corrispondere la loro parte in caso si debba risarcire l’intero indennizzo.

E’ quindi importante ricordarsi di stipulare un’assicurazione personale oltre che condominiale, che si spinge ben oltre come limitazioni rispetto alla prima.

Per quanto concerne l’assicurazione, è bene sapere se vi sono comprese le seguenti opzioni:

  • incendio della casa e del contenuto
  • rimborsi in caso di perdite d’acqua
  • rimborso di danni dovuti a corto circuiti elettrici
  • rimborsi per atti vandalici o per danni provocati dai ladri
  • rimborsi in caso di rottura di eventuali cristalli, vetri o materiali trasparenti
  • rimborsi per danni causati da animali
  • rimborsi in caso di condizioni atmosferiche pessime, che potrebbero causare danni al sistema elettrico o ai cavi elettrici, e nevicate abbondanti
  • rimborsi per eventuali danni che la casa può causare a terzi, come infiltrazioni d’acqua, allagamento, oggetti che cadono
  • rimborsi per furti di oggetti di un determinato valore economico all’interno della casa, come arredi importanti o apparecchi elettronici
  • responsabilità civile della famiglia
  • assistenza 24 ore su 24 per ottenere eventuali informazioni o se c’è bisogno di reperire tecnici specializzati.

Per quanto riguarda i danni elettrici, da acqua o da incendi, è necessario fornire all’assicuratore tutte le apposite certificazioni energetiche, stabilire per quanto si vuole far durare il contratto di assicurazione (di solito un anno), controllare quali sono i servizi esclusi dalla stipula, ad esempio i danni causati ai terzi per cui si potrebbe essere citati in giudizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *